Innovation manager

Innovation Manager: chi è e di cosa si occupa?

L’innovation manager è colui che, per un’azienda, gestisce il processo di innovazione e digitalizzazione aziendale nell’ambito del piano di Industria 4.0.
In particolare, è colui che gestisce l’introduzione di nuovi prodotti o nuove linee di prodotto più rispondenti alle esigenze del mercato attuale, si occupa di apportare modifiche a prodotti o servizi già esistenti per renderli più vicini alle esigenze del mercato attuale, mette a punto nuove modalità di organizzazione del team, dei processi di produzione e dei modi di svolgere il lavoro; si occupa, inoltre, anche di innovazione economico-finanziaria.

Quali sono le figure qualificate a diventare innovation manager?

Per riuscire nell’innovation management, c’è bisogno di diverse qualità che completano questa nuova figura manageriale, oltre che tante idee innovative e buona capacità di cogliere l’opportunità di miglioramento.

Tra le varie caratteristiche racchiuse in un innovation manager si evincono:

  • buone capacità di leadership e gestione aziendale che garantiscono la possibilità di farsi comprendere e seguire da un team aziendale anche reticente alle innovazioni oltre che riuscire ad individuare e strutturare strategie di innovazione per la gestione dell’azienda stessa;
  • competenze di strategie di marketing, che permettono di individuare le giuste strategie per l’applicazione delle innovazioni tecnologiche, anche in riferimento ai concorrenti dell’azienda per cui si lavora;
  • competenze economico-finanziarie che permettono di strutturare strategie anche sotto questo aspetto.

Per iscriversi all’elenco innovation manager, bisogna effettuare una distinzione tra persone fisiche (innovation manager) o persone giuridiche (società di consulenza):

Persone Fisiche:

Accreditate negli albi o elenchi dei manager dell’innovazione istituiti presso le regioni, le unioncamere, le associazioni di rappresentanza dei manager e delle organizzazione che sono delle partecipate pariteticamente da esse e da associazioni di rappresentanza datoriali

oppure essere in possesso di Dottorato di ricerca in scienze fisiche, chimiche, biologiche, matematiche, economiche, statistiche ed ingegneria dell’informazione. 

oppure svolgere lavori da almen 7 anni presso le impese nelle materie in oggetto oppure avere un master universitario di II livello nelle aree suddette e almeno 1 anno di incarichi oppure laurea magistrale e 3 anni di incarichi. 

Persone giuridiche:

Per le società operanti nel settore delle attività di consulenza che hanno la sede legale o un’unità locale attiva in Italia, iscritte nel Registro Imprese della CCIAA territorialmente competente; le società di capitali che non sono in stato di fallimento, di liquidazione (anche quella volontaria) e di amministrazione controllata. 

Voucher innovazione

Con il voucher innovazione, le PMI potranno usufruire di fondi per avvalersi della consulenza dell’innovation manager.

Le Medie Imprese (quelle con meno di 250 dipendenti e con il fatturato annuo che non supera i 50 milioni di Euro o lo Stato Patrimoniale totale attivo annuo che non supera i 43 milioni di Euro) riceveranno fino a 25.000€ rimborsabili a fondo perduto fino al 30%.

Le Piccole Imprese (quelle che impiegano meno di 50 persone e il cui fatturato annuo o lo Stato Patrimoniale totale attivo annuo non superano i 10 milioni di Euro) riceveranno fino a 40.000€ rimborsabili a fondo perduto fino al 50%.

Le Micro Imprese (quelle con meno di 10 dipendenti e il cui fatturato annuo o lo Stato Patrimoniale totale attivo annuo non superano i 2 milioni di Euro) riceveranno fino a 40.000€ rimborsabili a fondo perduto fino al 50%.

Le aziende potranno, però, scegliere l’innovation manager (o voucher manager, come è chiamato dalla legge) solo da un Elenco a cui queste figure professionali dovranno iscriversi.

Come rientrare nell’elenco degli innovation manager?

I requisiti per poter far parte della lista di Innovation Manager saranno pubblicati entro 90 giorni dalla promulgazione della Legge (3 Gennaio 2019).

Per ottenere maggiori informazioni contattaci all’indirizzo email [email protected]

Di Mary Roma

Mary Roma Laureata presso l'università Luigi Vanvitelli di Napoli in ingegneria gestionale. Appassionata di Web e di ICT segue con interesse il mondo delle nuove tecnolgie applicate all'industria ed all'impresa.