Benefici dello Smart Working

Benefici dello Smart Working: per le aziende e per i dipendenti

Numerosi sono i benefici dello Smart Working per le aziende, per i dipendenti e per l’ambiente.

Benefici dello Smart Working: quali sono?

Lo Smart Working, modello di lavoro intelligente, prevede la possibilità per i dipendenti di aziende, organizzazioni e della Pubblica Amministrazione di avviare un nuovo modo di lavorare.

Non sono previsti tempi, luoghi e strumenti definiti per il lavoro, bensì viene lasciata la responsabilità ai dipendenti di scegliere la giusta formula organizzativa.

In tal modo, si viene incontro ai bisogni di conciliazione della vita lavorativa e quella privata, affinché i dipendenti siano più sereni e, di conseguenza, anche più produttivi.

I benefici per le aziende

Numerosi e rilevanti sono i benefici dello Smart Working. Sono anche misurabili in termini di:

  • miglioramento della produttività dei dipendenti
  • riduzione dell’assenteismo
  • riduzione dei costi per gli spazi fisici di lavoro

Uno dei benefici dello Smart Working più rilevanti è l’incremento della produttività dei dipendenti.

Infatti, un dipendente più soddisfatto e che lavora in un ambiente per lui più favorevole, migliora le prestazioni lavorative fino al 15%.

Enormi sono, dunque, le potenzialità economico-sociali dello Smart Working.

Benefici per i lavoratori

I benefici dello Smart Working hanno effetto anche sui dipendenti.

Infatti, con lo Smart Working possono:

  • ridurre i tempi e costi di trasferimento
  • migliorare la vita lavorativa
  • aumentare il grado di motivazione
  • aumentare la soddisfazione sul lavoro

È previsto, infatti, che un lavoratore, mediamente, potrebbe risparmiare intorno ai 60 minuti al giorno, lavorando da remoto.

Se si considera un solo giorno a settimana di Smart Working un dipendente può risparmiare 40 ore l’anno!

Questo porta ad un aumento della soddisfazione anche personale del dipendente che potrà dedicarsi maggiormente alla famiglia o alle sue passioni. Il tempo dedicato al lavoro, dunque, sarà qualitativamente più alto.

Benefici per l’ambiente

I benefici dello Smart Working sono sostanziali anche per l’ambiente.

Prevedere il lavoro da remoto, comporta minori spostamenti di pendolari e lavoratori distanti dal posto di lavoro. Ciò comporta una netta diminuzione delle emissioni di CO2, meno traffico nelle città e utilizzo migliore del trasporto pubblico.

Si stima che, in media, i lavoratori percorrano circa 40 chilometri al giorno per arrivare al lavoro. Considerando anche un solo giorno di Smart Working a settimana, si ottiene un risparmio di emissioni di CO2 di 135kg all’anno. A persona!

Smart Working

I benefici dello Smart Working sono dunque importanti per tutti: aziende, lavoratori e anche per l’intero ecosistema.

Procrastinare ancora l’attuazione di un piano per lo Smart Working è dunque impensabile: è necessario che da subito si incentivi questo fenomeno.

Di Mary Roma

Mary Roma Laureata presso l'università Luigi Vanvitelli di Napoli in ingegneria gestionale. Appassionata di Web e di ICT segue con interesse il mondo delle nuove tecnolgie applicate all'industria ed all'impresa.